Girogustando


Le news di Girogustando

Il 20 novembre a Siena
Piazza d’Ancona in Campo

La Piazza nel Campo, per un traguardo di prestigioso gusto. Giovedì 20 novembre Girogustando 2014 ha completato il suo percorso dove l’aveva cominciato, a Siena, dopo 27 eventi allestiti tra gli applausi in Toscana e in Veneto, a partire dal marzo scorso. Per la serata-culmine uno scenario d’alto livello, come già nel 2013: è stato il Caffè Fonte Gaia, ristorante con affaccio su piazza del Campo a dare vita al prossimo menu a quattro mani. Per realizzarlo, nella piazza di Siena per eccellenza è salita un’altra…Piazza: si tratta dell’omonima Osteria di piazza Ugo Bassi ad Ancona, da sei anni ‘palestra’ di accoglienza e di creatività culinaria per il volere di Claudio Bevilacqua e dello chef Elis Marchetti.

 

 

E' stato quest’ultimo, in particolare, ad incrociare conoscenze ed attrezzi del mestiere con Khimiri Aedelsfar, apprezzato primo cuoco del Fonte Gaia;  per il pubblico di Girogustando 2014 questa tappa finale è diventata così una vera occasione di scoperta gastronomica. Con l’assaggio della “Cresc' tajat” ad esempio, che in marchigiano significa “crescia tagliata” e per intendere un impasto della sfoglia particolarmente sezionato: ieri sera è stata servita con ragù di beccaccia e castagne su crema di Roveja, una rara variante di pisello. Ma i commensali hamnno potuto anche conoscere il ‘Ciauscolo’, tipico insaccato delle Marche servito in bauletto croccante con crema di Fossa; od il “Medaglione di Marchigiana all'alchermes su purè di patate e cipolla caramellate”. Per contro, la parte senese del menu a quattro mani ha proposto tra gli altri “Controfiletto di manzo su patata al cartoccio e pomodorini ciliegini aromatizzati al timo e senape antica”. In chiusura,  “Bocconcino di Bostrengo e mousse di ricotta al Vernelli con cialda croccante all'orzo”, altra tipicità in arrivo da Ancona. Vini senesi d’eccellenza (Vernaccia, Chianti classico, Rosso di Montepulciano) serviti dai sommelier AIS.

 

 

Il connubio arte, cultura e tradizione culinarie è stato interpretato durante la serata anche da Tommaso Andreini, giovane artista senese, di cui il pubblico ha osservato alcune opere in mostra. I

 

Il menu completo nella sezione EVENTI.

 

Cliccate qui per scorrere la galleria immagini.

 

 

News pubblicata il: 21/11/2014
Segnala la notizia

Iscriviti alla newsletter

 

Ricerca

Sponsor

Organizzazione

Partner

Patrocinio

Contributo

Ricettagenda

Privacy policy