Girogustando


Le news di Girogustando

Giovedý 24 Osteria di Passignano al Mestolo
Valdipesa a Siena Nord
Dopo due appuntamenti in Provincia, Girogustando 2011 è tornato a Siena: giovedì 24 febbraio “menù a quattro mani” al Ristorante “Il Mestolo”. Per l’occasione è arrivata a pochi passi dalla città l’Osteria di Passignano, che di recente ha superato i 10 anni di attività a Tavarnelle val di Pesa (Firenze). L’osteria fu infatti fondata nel 2000 da Marcello Crini e Allegra Antinori, grandi conoscitori ed appassionati della cultura gastronomica. La ricerca degli antichi sapori e la loro reinterpretazione è quella che effettua lo chef Matia, all’opera tutti i giorni nella cucina dell’osteria selezionando le migliori materie prime: dalle farine biologiche macinate in pietra per fare il pane e la pasta fresca, ai maialini di cinta allevati allo stato brado nel bosco del Bruciato a Bolgheri, nela Tenuta Guado al Tasso. Matia, oltre ad essere un rinomato chef della zona, è un volto noto a chi segue la trasmissione "Le Stagioni", in onda sul Canale Alice di Sky, che lo vede in scena ogni lunedì. Dalla Val di Pesa a Siena, è stata una serata dai sapori ricercati, perché anche quella del Mestolo è un’altra bella storia di famiglia e vocazione, sviluppata sulla determinazione e professionalità di Gaetano De Martino e Nicoletta Marighella, grazie al cui impegno da anni il locale si è affermato nel territorio senese.
 
Nicoletta e Matia hanno proposto un menù dove il pesce è stato l’ingrediente principale: dalla variazione di baccalà, ai ravioli di Ricciola, fino al vasetto di pesci e crostacei. Per concludere, il dolce del “CenTENario” ideato ed offerto dalle pasticcerie Nannini in occasione del loro centenario e del decennale del Girogustando. A far "girare la testa" a tutti i presenti in sala è stato sicuramente il dolce proposto dallo chef Matia, una vera e propria sfera di cioccolata, ripiena di bavarese alle nocciole piemontesi. Una delizia per il palato e per la vista, che ha divertito tutti grazie ad un ingrediente speciale, il "frizzantino", un cristallo effervescente di zucchero, che "rimbombava" nella testa: da qui il nome affascinante di "sfera sonora".
Come sempre non sono mancate le finestre creative, con interventi degli ospiti in sala, i “Giro-quiz” e per finire i protagonisti della serata hanno lasciato la cucina e sono entrati in sala per un saluto ai presenti, e per essere omaggiati con l’opera di Fabio Mazzieri artista dell’Associazione Didee presente alla serata con i suoi dipinti.
 
 
Leggete il programma completo nella sezione Eventi.

 

Sono disponibili le immagini della serata

News pubblicata il: 18/02/2011
Segnala la notizia

Iscriviti alla newsletter

 

Ricerca

Sponsor

Organizzazione

Partner

Patrocinio

Contributo

Ricettagenda

Privacy policy