Girogustando


Le news di Girogustando

Intanto un medico senese interverrÓ nel paese
Dai men¨ gemelli un ponte Siena-Burkina
Adeline, Pelagi, Norma. Sono i nomi di alcuni bambini del Burkina Faso, in Africa. Seppur indirettamente, anche loro parteciperanno alla edizione 2009 di Girogustando, la manifestazione di gemellaggi gastronomici organizzata per l’ottavo anno da Confesercenti Siena. Dal 2004 sei ragazzi beneficiano, tramite l’associazione Shalom, di un’adozione a distanza attivata dall’Istituto d’arte Duccio di Boninsegna di Siena: un sostegno che per quest’anno sarà garantito proprio da Confesercenti, che ricompenserà in questa forma i pezzi unici creati dagli studenti per la manifestazione. Dopo un lavoro di alcune settimane, gli studenti delle classi terze, quarte e quinte dell’Istituto d’arte hanno realizzato quaranta “poggiamestoli”, oggetti in ceramica uno diverso dall’altro, che saranno consegnati come omaggio ad ognuno dei cuochi partecipanti.
 
Quest’anno infatti saranno ben venti gli appuntamenti di Girogustando, a cominciare dal 4 febbraio fino a tutto marzo, e poi ancora nei mesi di ottobre e novembre. Venti serate-evento, con due cuochi protagonisti per sera, per due volte a settimana. Dieci i comuni della provincia interessati, nei quali si alterneranno chef provenienti da dodici regioni d’Italia. Tra le novità di quest’anno una doppia opzione di prezzo per il pubblico, ed alcune singolari serate a tema. I dettagli dell’edizione 2009 della manifestazione, patrocinata da provincia e Comune di Siena, saranno presentati in una conferenza stampa in programma nell’aula magna dell’Istituto d’Arte di Siena il 28 gennaio.

tra l'altro, è noto da qualche giorno che sarà un chirurgo senese, il dottor Alberto Guasconi, a organizzare il pronto soccorso in Burkina Faso. Il Ministero degli Esteri ha scelto il dottor Guasconi, medico chirurgo in servizio presso il Pronto Soccorso del policlinico Santa Maria alle Scotte, per la sua più che decennale esperienza nel settore dell’emergenza medico-chirurgica in situazioni internazionali difficili e in zone di guerra. Ufficiale medico della Croce Rossa Italiana in servizio e della Marina Militare in riserva, il suo è un curriculum di tutto rispetto. T“Il mio compito – ha spiegato Guasconi – sarà quello di riorganizzare sotto la supervisione del capo progetto, dottor Scaravilli, e del capo missione per i Paesi Francofoni, dottor Gentile, il Pronto Soccorso dell’ospedale CMA di Ouagadougou, uno dei due ospedali presenti in Ouaga, la capitale del Burkina Faso, dotandolo di una sala di urgenza. Metterò a frutto tutte le mie competenze e l’esperienza maturata in questi anni, sia a Siena che nelle missioni umanitarie, per collaborare con l’équipe locale”. Il modello organizzativo del Pronto Soccorso senese potrà quindi essere esportato, per quanto possibile, in Burkina Faso, attualmente il terzo Paese più povero sulla Terra, situato nell’Africa Occidentale e confinante con Mali, Niger, Benin, Togo, Ghana e Costa d’Avorio. “Sarà una piccola ma grande parte di Siena – conclude Guasconi – nel cuore dell’Africa. Desidero anche ringraziare il policlinico di Siena che mi ha permesso di partecipare a questa affascinante esperienza e particolarmente la Direzione Aziendale e quella del Pronto Soccorso”. Il dottor Guasconi è arrivato in Africa proprio in questi giorni e concluderà la sua missione il 15 marzo.
News pubblicata il: 22/01/2009
Segnala la notizia

Iscriviti alla newsletter

 

Ricerca

Sponsor

Organizzazione

Partner

Patrocinio

Contributo

Ricettagenda

Privacy policy