Girogustando


Le news di Girogustando

L'Antico Eden di Iseo al Pesce d'oro di Chiusi
Tris di laghi con rhythm and blues

Tre laghi, due chef, un menu a quattro mani. E poi musica dal vivo, vini selezionati, divertissement con il pubblico; e le luci del tramonto su un suggestivo scenario naturale. Queste erano le premesse, e così è andata la prima serata di giugno per  Girogustando 2012. Giovedì 7 la manifestazione dei gemellaggi gastronomici ha fatto tappa a Chiusi: sulle rive dell’omonimo lago, il ristorante “il Pesce d’oro” ha accolto un locale proveniente da un’altra suggestiva località lacustre. Guest star per l’occasione era infatti la trattoria Antico Eden di Pilzone, frazione di quel comune di Iseo che è a sua volta strettamente legato allo specchio d’acqua dolce che ne porta il nome.

 A rappresentare sapori e culture dei due laghi, e dei territori circostanti, c'erano Gianna Fanfano (chef del Pesce d’oro) ed Andrea Boglioni (Antico Eden): ‘pescheranno’ ingredienti nelle rispettive acque, ma non solo. Data la vicinanza di Chiusi al Trasimeno, la chef chiusina ha attinto anche al pescato del lago umbro, come da tempo è abituata a fare. Così nell’inedita carta ‘a quattro mani’, il pubblico di Girogustando ha apprezzato il saporito mix delle ‘millefoglie di gamberi di Chiusi e melanzane con emulsione al basilico e ratatouille di verdure”, ha scoperto un soprendente "fagottino con ortiche di campo su fonduta di Bagoss", ed a applaudito i “pici con ragout di pesce del Trasimeno con le briciole“.

 Gli intrecci di contorno all’evento non finivano qui: Gianna Fanfano ha fatto tesoro dell’esperienza fatta giusto un anno fa in un altro ristorante di Iseo (il “Castello”) in occasione dell’iniziativa “Insieme a tavola” realizzata tra chef del Sebino e delle terre di Siena. Con lui c’era anche Simone Agostinelli, che oltre a coordinare la ‘vita’ del Pesce d’oro ha selezionato  pregiati vini dei due terroir di riferimento (Franciacorta e Montepulciano) da abbinare ai piatti grazie alla professionalità dei sommelier Ais.

 Denso anche il copione artistico della serata: ai colori delle tele di Franco Pallecchi, esposte in sala, si sono sovrapposte le calde note musicali dei Corde Vocali (Stefano Imbroglini al basso e contrabbasso,  Alice Spadea alla voce): già insieme nei Soul o’clock, i giovani musicisti locali hanno debuttato in versione due con applaudite interpretazioni  di Etta James, Mina, Branduardi.

  Il menu completo nella sezione Eventi.

Qui le immagini della serata.

News pubblicata il: 08/06/2012
Segnala la notizia

Iscriviti alla newsletter

 

Ricerca

Sponsor

Organizzazione

Partner

Patrocinio

Contributo

Ricettagenda

Privacy policy