Girogustando


Le news di Girogustando

Il 16 maggio a Poggibonsi
Fontanina da Alcide, intreccio di storie e sapori

 Una storia secolare di ristorazione che s’intreccia con la tradizione dei pescatori. I disegni di Leonardo che si affacciano sull’etichetta dei vini. La sua passione per le spezie e lo zafferano donato ai cuochi…. La seconda tappa 2019 di Girogustando in terra di Siena è stato un susseguirsi di collegamenti tra sapori e vita vissuta, un intrecciarsi di vicende  appassionato, curioso, a tratti divertente. Roberta Ancillotti, quinta generazione al timone dell’Hotel ristorante Alcide di Poggibonsi ha avuto un tuffo al cuore nel sentir raccontare da Umberto Amato (cuoco ospite de La Fontanina di Porto Santo Stefano) quanto tutt’ora siano importanti per la sua cucina quei pescatori dell’Argentario che tanto significarono per suo padre, quando era lui alla guida del ristorante. E il pubblico presente ha apprezzato direttamente la bontà di questo gioco di squadra: nell’insalata di seppioline e gamberi, negli scampi del risotto mela verde e lime, nell’orata di Orbetello alle erbe mediterranee, queste ultime colte direttamente nell’orto della Fontanina.

 

 

La serata del 16 maggio a Poggibonsi è stata anche la prima di quelle con cui nel 2019  Girogustando rievoca la poliedrica figura di Leonardo da Vinci, a 500 anni dalla scomparsa. Ed è stato un riuscito caso che le parole di Silvia Migliorini, nutrizionista e conduttrice della serata abbiano trovato corrispondenza nella storia dei Mazzei, casa vinicola secolare che per l’occasione presentava 3 vini (Belguardo Vermentino 2018, Belguardo Rosè 2018, Fonterutoli Chianti Classico DOCG 2016) e che per illustrare l’etichetta del primo tra questi ha scelto a suo tempo proprio il disegno del poliedro di mano Leonardesca. Altra storia d’azienda, di famiglia e di passione quella dei Mazzei: testimoniata in sala dal giovane Lapo, nome ereditato da quel nonno che 20 anni fa scelse di puntare sulla Maremma (e in particolare su Belguardo) come nuova frontiera per la storia vinicola della casata.

 

 

 E se Leonardo da Vinci era infatuato dall’uso delle spezie in cucina,  suggello ideale alla piacevole serata è stata la consegna ai due cuochi di Zafferano e miele della Valdorcia Puracrocus, per mano di Marco Rossi (Confesercenti Poggibonsi) Leonardo Nannizzi (Presidente provinciale Confesercenti) e Massimo Guasconi (presidente Camera di Commercio Arezzo Siena).

 

 

Menu completo della serata nella sezione EVENTI

 

Qui la galleria delle immagini di serata.

News pubblicata il: 17/05/2019
Segnala la notizia

Iscriviti alla newsletter

 

Ricerca

Organizzazione

Contributo

Sponsor

Partner

Patrocinio

Ricettagenda

Privacy policy